martedì, settembre 30, 2008

head hunters

diffidate da chi vi contatta un bel giorno via email chiamandovi dottore
usando paroloni e sigle mai sentite
dando per scontato una familiarità che non avete con termini
sconosciuti anche a loro
vi parlano di grandi realtà internazionali
di posizioni manageriali
di responsabilità di rilievo di panorama tecnologico di incarichi
motivanti

sono gli agenti immobiliari del lavoro
fortunati figli di papà neolaureati con un inutile master
lavorano per agenzie con nomi altisonanti che scimmiottano grandi
firme nascondendo in realtà squallido uffici in co-location con
consulenti da supermercato commercialisti e carne da email che si
prostituisce per poco all'ora
il loro guadagno è pari a una annualità del tuo futuro stipendio, una
provvigione da tecnocasa
le grandi aziende scelgono i grandi managers per conoscenze dirette,
gli schiavi vanno nel tritacarne delle agenzie
lavoro facile e di quantità
nessuno ti ripaga il viaggio o il giorno speso per una sveltina di
cazzate di fronte ad una casalinga vestita male che crede che le
patacche dorate dei suoi gioielli prodotti in serie
rappresentino il suo status al di sopra dei capelli tinti in casa,
sporchi della stessa forfora che imbianca la giacca di zara tagliata
come se volesse sembrare un tallieur.
di fronte alla bambina che si vuol far chiamare dottoressa troppo
magra o troppo grassa che ostenta una micro vuitton magari pure vera
ti mostra la stessa faccia stupefatta di colei che non sta capendo
cosa succede con al contempo la coscienza di avere una grande fortuna
ad essere lì in quel momento
come la prima volta che vide il cazzo enorme dell'istruttore della
palestra da mille euro all'anno
che non sapeva se piangere o gioire
e nel dubbio si fece scopare in culo per non rimanere incinta

quando la polvere della moquette ti ha finalmente bruciato quel che
resta del tuo naso
ti ritrovi in una strada affollata di un giorno che non è abituato a
vederti la'
con in mente un retrogusto di film di avvocati anni '80
e una disperazione da commedia all'italiana.


pronto per la prossima email

Nessun commento: