mercoledì, ottobre 15, 2008

Romania

abbiamo lasciato la danimarca ore fa, su un aereo poco più grande di
una fiat panda, il mio vicino a sinistra tocca con le corna la
cappelliera e sta inclinato verso di me. per tenerlo lontano mentre
dorme gli ho diretto verso l'orecchio la mia bocchetta dell'aria, non
si sa mai gli venga un sogno romantico e mi appoggi il capone sulla
spalla.
alla mia sinistra vedo risplendere una vivace macchia rosa nel
grigiore di questo traghetto volante, un signore giá ipotecato per la
terza età con un folto barbone grigio, pantaloni a rilievo marrone
gessato giacca bordeaux che sembra la vestaglia di boy George, calzino
grigio a losanghe nere corto camicia di jeans e mento vistosamente
sporgente, si sta sfogliando una bella rivista patinata con in doppia
pagina il culo del mese.
si è proprio un giornale porno quello che ha in grembo, non che sia
obbligatorio studiarsi la tavola periodica degli elementi ad ogni
viaggio, però sono cose che hanno il loro perché, me misero che ligio
al dovere mi spupazzo un powerpoint al Computer mentre il giornale del
mio vicino si solleva magicamente dalle sue ginocchia, gravido di
silicone sotto l'effetto dirompente di una erezione ad alta quota.
mi chiedo: sarà un produttore di porno che ripassa il suo prodotto o
semplicemente un puttaniere che si reca in questa disneyland rumena
sulle orme di Topolona?
e, nella seconda ipotesi, chi andrebbe con lui?

Nessun commento: