mercoledì, aprile 15, 2009

song for europe

europa dentro noi
movimento contro natura
permane eco di bruciore
passato ma non trascorso

scomodo portafoglio gonfio
turbava la soffice seduta
dell'acerba gioventù
europa grazie ancora siedo
sulle mie terga doloranti e mature
nella nuova era senza contanti

sopra la pioggia nuvole
e sopra le nuvole ombre cinesi
priogioliberi in voli low cost
vecchie hostess chiedono euro
per un fondo di caffè
rivelante che il tuo futuro
è scaduto appena ieri

actarus no, non aveva gli occhi
a fessura e piangeva lacrime vere
gialli senza ciglia e senza pudore
hanno prosciugato il nostro seme
per una vuitton falsa
arrivano da internet e abitano le nostre paure
non avrai la felicità anche se costa meno

tu muori domani o dopo
andrai all'inferno in economy
se hai fatto il checkin in tempo
e i cinesi non muoiono mai
prendono te e ti copiano per intero
un altro clone per il fiorente
supermercato delle teste di cazzo

Nessun commento: