mercoledì, aprile 17, 2013

Due eroi a confronto: Antonello Russo Junior Vs. Antonello Russo Senior


Antonello Russo (Junior)
Antonello Russo (Senior)


Il nostro inviato









Quando è partito per l'estero?

Junior: Dopo la laurea, nel 2005, per l'Inghilterra. L'idea era di imparare l'inglese e un master. Sono rimasto sei anni. Dal telemarketing, pian piano, sono riuscito a entrare nel commerciale e ho ricoperto varie figure, fino ad account manger.
Senior: quando ho preso il treno per andare via da casa, ho capito che stavo partendo per l'estero. Non sono piu' tornato. Ho ricoperto varie figure, principalmente di color marron. L'azienda mi ritiene necessario come l'acqua potabile.
Lasciata al sole.
A ferragosto.
Metaforicamente parlando, ho un futuro nel settore gavettoni.

Come è stato assunto?
Junior: Ho pubblicato il mio curriculum su internet. Un'agenzia interinale ha visto che il mio profilo corrispondeva a una posizione che l'azienda ricercava.
Senior: Ho pubblicato il mio curriculum su internet. Google mi ha chiesto 19.99 dollari per non cancellarlo; le agenzie mi hanno chiesto 99 dollari per pubblicarlo. Alla fine ho avuto l'opportuntia' di acquistare a poco prezzo un rolex finto e del viagra. Il lavoro non me l'hanno trovato, ma per soli 39.99 dollari mi hanno iscritto ad un sito di incontri per single. Mi sono innamorato di una donna in chat, che puoi ho scoperto essere un uomo che lavorava per una finanziaria, alla quale ho dovuto chiedere un prestito, che non ho onorato. Sono finito in galera per insovlenza e la' ho conosciuto Don Vittorio che mi ha offerto un lavoro, che non ho capito fino in fondo, ma che continuo a fare.

E adesso?
Junior: Sono alla ricerca di un'occupazione: sono tornato in Italia.
Senior: L'estero e' la mia patria, tanto che l'Italia e' diventata l'estero. Quindi l'estero e' un po' l'Italia. Di conseguenza sono tornato in Italia anche io.

Come è stato il rientro?
Junior: Dopo sei anni vissuti all'estero non c'è spirito di gruppo. Inoltre, ero abituato a un periodo di training formativo iniziale in azienda che in Italia non è avvenuto.
Senior: Di solito il rientro e' ogni venerdi' notte: quando trovo un taxi che non puzza posso dire di essere foruntato. Ho trovato un solidissimo spirito di gruppo: tutti contro di me. Il training formativo iniziale e' stato incentrato sui misteri della macchinetta del caffe', e della regola d'oro di offrire la sacra bevanda a tutti i colleghi. Mi hanno anche insegnato a scuotere le macchinette delle merendine per farle cadere senza pagare - e' un lavoro duro.

E per trovare un'altra occupazione?
Junior: I colloqui disponibili sono pochi e non sono facili: parlo quattro lingue correttamente, ma non è un elemento che mi sta aiutando in un questo periodo.
Senior: Sono paziente, conto fino a dieci (milioni). Concordo che parlare le lingue non aiuta: in fondo la lingua lecca quello che non puo' mordere, e non parlo di gelati.

Cosa guardano nel curriculum?
Junior: Che si sia (abbia) lavorato all'estero non è apprezzato come dovrebbe essere. Alcune volte la conoscenza dell'inglese viene utilizzata forse per una scrematura iniziale di chi magari non lo parla.
Senior: Dalla mia esperienza so che in HR lavorano principalmente donne, quindi consiglio di mettere delle foto di gattini sul CV: lo guarderanno di sicuro. Personalmente sul mio ci ho stampato un cruciverba. Mi hanno richiamato immediatamente, lamentandosi che era lo stesso dell'altra volta. Adesso ci metto un sudoku sempre diverso. Mai piu' richiamato, tranne in un caso di un sudoku particolarmente difficile dove mi hanno chiesto un aiutino.

Che cosa ne pensa delle agevolazioni per il rientro dei cervelli?
Junior: Ha contato il fatto che potessi usufruire degli incentivi fiscali. Contano anche una buona prospettiva di crescita e una buona offerta di lavoro.
Senior: L'idea di offrire incentivi fiscali ad uno senza lavoro e' geniale ed economica. Per me e' una questione di sforzo: ai piu' consiglio di non insistere nel cercare di far rientrare il cervello dallo stesso buco dove e' uscito, perche' potrebbe essere doloroso; comunque un buon lubrificante agevola sempre.

Cosa sarebbe utile oltre gli incentivi fiscali?
Junior: Il Comune di Milano sta portando avanti l'iniziativa di creare uno sportello unico non soltanto per italiani, ma anche per stranieri: quando arrivano qui non conoscono la lingua e devono affrontare una giungla burocratica.
Senior: Se sei italiano devi conoscere l'inglese, se sei straniero devi conoscere l'italiano. Io lascerei ognuno a casa sua e promuoverei degli incentivi per far ritornare il cervello dei politici al suo posto. A suon di mazzate.

Articolo originale:
http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-05-07/antonello-russo-anni-rientrato-130124.shtml?uuid=AbOZRzYF

Nessun commento: