venerdì, luglio 05, 2013

stagioni polverose








polvere di stagione,
la bifolca  dal viso andato a male,
nella ricorrenza del santo dimenicato
lavora all`uncinetto un festone bianco e avorio
con su ricamato "non si chiava mai"
e i bambini in fila con un soldino in mano
comprano il gelato vulcanico dalla carretta spiaggiata.
freddo fuori e caldo dentro, ne mangiano e ne periscono;
giacciono tutti sulla schiena immobili e boccheggianti
all`ombra dei loro piedi piatti di un sole calante che domani non tornerá.
corrono incontro ad una nuova era glaciale
che é pronta sin dall`inizio della stagione calda,
la polvere altera l'odore delle focaccine
e quel poco futuro che resta é una puntata giá vista alla tv.