giovedì, ottobre 10, 2013

Topi

Topi seduti sul tuo palato
Cantano il blues del cibo scaduto
Quando mi baci mi rubi il fiato
E mi ricordi che non hai cagato
Topi morti sotto il tuo palato
Danzano il walzer del vino avariato
Il retrogusto del tuo baciato
Sa di marrone e non è cioccolato
Surfano i topi sull'onda del fiato
Il blues ed il walzer già hanno danzato
Oggi coi baci abbiamo già dato
Ho il cuore trafitto ed il naso abusato

2 commenti:

gioia ha detto...

Si legge, si vorrebbe commentare.
Poi suonerebbe un po' come una recensione, perchè i tuoi pezzi sono stralci di storie. Rime-non-rime, canzoni, ballate.
Allora, si legge. E si assapora.

dado ha detto...

grazie, le parole sono le istantanee della mente. Una piccola storia che si dovrebbe trasmettere come un raffreddore, e che così rapidamente dovrebbe terminare