venerdì, luglio 17, 2015

Signora cara, caro Signore

esiste la stagione dei desideri?

 
biodegradabile5
miei cari, Voi avete avuto la fortuna di esprimere un desiderio; tutto, ma tutto potrete chiedere, eccetto il parere del genio: lui, che vive nel futuro, si applicherá per il Vostro presente, ma nulla potrá per quello che é stato. 

il genio sarebbe stato felice di donarLe, cara Signora, il piacere di quegli addominali e di quei bicipiti per i quali battevano le Sue giovani ciglia. La Sua adolescente timidezza riservò a tale passione un momento migliore nel futuro, dopo un borghese matrimonio benestante; ora che nel futuro ci è arrivata, ecco che apre il menú e trova l'insolito, l'inatteso, o meglio insperato, porco lardellato del familiare e occasionale amante che del vino ha l'alito, ma non il pregio che talvolta l'invecchiamento dona. 
il genio, chiamato a rimediare, non puó far altro che metterLe in mano, Signora cara, una lenza con un'esca in contanti, in fondo, suvvia, meno onerosa di una Vuitton: vedrà che, se lanciata nel continente giusto, Le farà catturare sorrisi smaglianti, notti negre, e quell'amore agrodolce pronto ad assere rapito non appena arriverà un'offerta migliore della Sua. 

Signora cara: ricorrere al genio fuori stagione è un'amara esperienza a buccia d'arancia che nessun chirurgo può piallare via. 

e pensare, caro Signore, che c'è persino stato un momento in cui accarezzava la complicitá del genio, perdendosi e cullandosi nell'illusione di conquistare una fresca pelle abbronzata sul bordo di un bikini color corallo; in quel momento Lei, Signore caro, si trovava spoglio come un punto nell'universo, mise da parte il desiderio e accettó che il tempo, gran dottore, avrebbe portato denari e passione di sicuro più in là. 

il genio sa che Lei credette nel sentimento, perlomeno nel piacere non mentito: adesso che l'oro luccica nelle sue tasche, solo e senza fiato cerca un riscontro d'amore e trova un frutto toccacciato da molti, non così fresco come vorrebbe farLe credere, morto troppe volte per poter morire per Lei. 

forse conserverò il terzo desiderio.

il genio rientra e il coperchio della lampada si richiude dall'interno come il portello di un sottomarino, intanto che altra neve si posa su cuori che nessun microonde potrà scongelare.

Nessun commento: